CLICK HERE TO TRASLATE.....
Home Page Allevamento Info Razza Photo Gallery La cura del cane Campioni Expoo Canine
 
 
LA CUCCIA
COME
NUTRIRLO
SALUTE DEL CUCCIOLO
PRINCIPALI MALATTIE
PRONTO SOCCORSO
PIANO VACCINALE
PIANTE
TOSSICHE
CUCCIOLO FEMMINA
CURA DEL MANTELLO
CURA DELLE UNGHIE
ORECCHIE OCCHI  DENTI
COME
EDUCARLO
COME
ADDESTRARE
 
 
d
e
i
 
M
i
n
i
 
V
i
p
 

 

 
A
F
F
I
L
I
A
T
O
 
E
N
C
I
 
E
 
F
C
I
 
 
Z
W
E
R
P
I
N
S
C
H
E
R
 
 
 
 
 
 
 
 
 
News Links Contatti
  LA CURA DEL NOSTRO CANE   
     
     
  PRINCIPALI MALATTIE DEL CANE  
     
  La diagnosi di malattia da parte di un profano, spesso è fonte di guai perché i sintomi sono comuni a più forme morboso.
Tuttavia si vuole qui fornire alcune notizie generali sui più comuni disturbi e sulle principali malattie, a titolo di informazione.


TOSSE, RAFFREDDORE, BRONCHITE, POLMONITE

Le infiammazioni del tratto respiratorio sono lo scotto che il cane paga vivendo a stretto contatto con l'uomo, in un ambiente che non è quello naturale e ad esso appropriato.
La vita di appartamento, esponendolo a correnti d'aria, alle fonti di calore con atmosfera secca durante l'inverno, alla imposizione di bagni troppo frequenti e così via, rende il cane suscettibile di affezioni tipo raffreddore.
I sintomi sono simili a quelli dell'uomo, anche se i germi e i virus responsabili non sono gli stessi, per cui è impossibile la trasmissione dall'uno all'altro.
Anche la cura è simile, come se si trattasse di un bimbo colpito dalla medesima indisposizione.
Il cucciolo va tenuto al riparo dagli sbalzi di temperatura, tranquillo e ben alimentato.
Il medico veterinario poi dispone di antibiotici e altri rimedi per un pronto ristabilimento dell'animale.
Se il cucciolo dovesse bagnarsi, asciugatelo immediatamente per evitargli malattie da raffreddamento, ricordando che anche l'erba bagnata di rugiada, dopo una passeggiata in un prato, può raffreddare notevolmente il torace e l'addome.
Non passate però all'eccesso opposto, chiamando o recandovi dal medico veterinario ogni volta che il cane starnutisce.
 
     
     
  MALATTIE INFETTIVIE  
     
  Con una tempestiva e appropriata serie di vaccinazioni lo ZWERGPINSCHER è sicuramente protetto nei confronti delle principale e più temibili malattie infettive. Tuttavia può verificarsi che la reazione immunitaria non sia ottimale oppure che compaiano delle varianti di virus contro le quali il cane non è protetto.


LA RABBIA

E' una malattia acuta del sistema nervoso centrale del cane che si trasmette con il morso di un animale infetto, essendo la saliva il tramite del virus.
La Rabbia si verifica in due forme. La prima è la "Rabbia furiosa" nella quale il cane mostra un periodo di malinconia e depressione, poi eccitazione ed infine paralisi.
Il primo periodo dura da poche ore a parecchi giorni, durante questo periodo il cane è di cattivo umore ed ha la tendenza a nascondersi, evitando le persone di casa. E' però irrequieto e si sposta di frequente; perde l'appetito e incomincia a leccare, mordere e inghiottire gli oggetti più disparati.
Durante la fase irritativa il cane è estremamente agitato ed ha una spiccata e forte tendenza ad allontanarsi di casa.
Si comporta come se non avesse la minima paura di alcunché e more chiunque gli si pari innanzi.
Se viene messo in gabbia o in un recinto, si avventerà contro le sbarre o la rete mordendole furiosamente fino a fratturarsi i denti o la mandibola.
La sua voce assume un tono rauco particolare.
Nella fase finale o paralitica, la mandibola o mascella inferiore è paralizzata e pende in basso, il cane cammina barcollando e perde dalla bocca abbondante gocciolio di saliva. Da quattro a otto giorni dalla fase paralitica il cane muore.
La seconda forma di Rabbia o "Rabbia muta", è caratterizzata dall'andatura del cane simile a quella dell'orso, con la testa in basso.
La mandibola è paralizzata ed il cane è incapace di mordere.
Apparentemente può sembrare che il cane abbia un osso conficcato in gola.
Essendo praticamente impossibile curarla nel cane, la Rabbia è una malattia da prevenire, tenuto anche conto del ruolo svolto dal cane nella trasmissione ad altri animali ed all'uomo della terribile infezione. Bisogna quindi ricorrere alla specifica vaccinazione che va ripetuta ogni anno. Tuttavia sono armai numerosi anni che in Italia non si verificano più casi di cani affetti da Rabbia.
La vaccinazione resta comunque obbligatoria per legge.


IL CIMURRO

I cuccioli sono molto sensibili al Cimurro, sebbene la malattia possa colpire cani di qualunque età. Il cane perde l'appetito, appare depresso, raffreddato e febbricitante. Spesso presenta scolo  nasale e catarro oculare.
A meno che non sia trattata in tempo, la malattia procede rapidamente, interessando i polmoni (broncopolmonite), l'intestino ed il sistema nervoso.
Ai soggetti che guariscono residuano molto spesso paresi o paralisi, specie del treno posteriore, tic nervosi e altri simili disturbi.
Anche per questa malattia è determinante la protezione indotta da una tempestiva vaccinazione.


L'EPATITE

E' dovuta ad un virus, differente però da quello che provoca nell'uomo la malattia dallo stesso nome. I sintomi iniziali, quali sonnolenza, vomito, sete, mancanza di appetito e febbre, sono molto simili a quelli del cimurro.
Spesso coesiste edema della testa, del collo e delle parti inferiori dell'addome. La malattia ha un decorso acutissimo e la morte può sopraggiungere in poche ore.

Anche in questo caso la vaccinazione è in grado di prevenire l'insorgere dell'Epatite Virale.


LEPTOSPIROSI

Questa malattia è dovuta ad un germe che sopravvive nelle acque stagnanti o a lento deflusso, giuntovi tramite le urine di ratto o di cane ammalati.
In particolare, nel caso dei ratti, ammalato non significa che presenti i sintomi dell'infezione: in realtà si tratta di portatori del germe, che apparentemente conducono una vita normale, ma con l'urina emettono l'agente responsabile della malattia.
Si ritiene infatti che i cani si infettino per lo più annusando o leccando l'urina di ratto. I sintomi sono rappresentati da sete intensa, abbattimento e debolezza generale. Sopravviene poi vomito incoercibile e diarrea, ulcere alle mucose della bocca e ittero, odore urinoso dell'alito.
Se presa in tempo, la Leptospirosi è suscettibile di cura, ma è molto più sicura e conveniente la protezione offerta dal vaccino.
L'intervento si può fare assieme a quello per il cimurro e per l'epatite,adoperando uno dei moderni vaccini trivalenti, curando però le iniezioni di richiamo che, almeno nelle zone dove domina questa malattia, è consigliabile farla ogni anno.


PARASSITI DELLA PELLE

Un cane che conosce l'uso quotidiano di spazzola e pettine, nonché provvisto di una cuccia pulita, non dovrebbe soffrire la presenza di pulci, zecche e pidocchi.
E' tuttavia consigliabile utilizzare uno dei tanti buoni prodotti antiparassitari esistenti in commercio.


AFFEZIONI DELLA PELLE

Se il cane si gratta con insistenza è segno che qualcosa non va.
Quando lo si pettina e spazzola, occorre guardare con attenzione per individuare eventuali arrossamenti, provocati eczema o da infezioni fungine.
Piuttosto di curarle da soli, le malattie della pelle è molto meglio affidarle alle mani di un esperto medico veterinario, perchè la diagnosi e la terapia non sono facili e, una volta cronicizzate, sono lunghe da guarire, lasciando spesso reliquati antiestetici.
 
   
   
  UN CONSIGLIO FINALE  
   
  Anzitutto non allarmatevi per le numerose malattie che possono affliggere un cane.
La maggior parte di essi non ne rimane colpita, al pari di uno di noi.
Per assicurarsi, basta leggere  un libro di medicina o scorrere l'elenco delle malattie: quante di esse ci hanno colpito fino ad oggi?
Poi, non diventate un ipocondriaco per il vostro cane, i medici veterinari hanno già abbastanza lavoro per curare i veri ammalati e prevenire le malattie, ed evitate di precipitarvi in ambulatorio ogni volta che il cane sospira o è annoiato!
Anche il vostro beniamino può avere qualche giornata o momento in cui non ha voglia di far niente e desidera soltanto di essere lasciato in pace.
 
     
  _____________________________  
     
  C   U   C   C   I   O   L   I   
   
     
   
 
Disponibili cuccioli figli di CAMPIONI dei Mini Vip (clicca qui per vedere)